Avanti compagn* del Galilei occupato! La vostra vittoria di oggi rafforza tutti coloro che lottano per un’istruzione libera dalle logiche del profitto, della meritocrazia e della repressione. La preside-sceriffo – che ha denunciato gli occupanti e che, venerdì scorso, ha militarizzato la scuola lasciando ai manganelli della questura il compito di impedirne l’occupazione – ha dovuto cedere qualcosa. È la dimostrazione che LA LOTTA PAGA quando viene portata avanti senza divisioni tra “buoni” e “cattivi”, con determinazione ed in forme radicali; anche quando gli interessi in gioco sono enormi e gli obbiettivi sembrano irraggiungibili, come l’opposizione all’alternanza scuola-lavoro ed alla repressione, che mirano a produrre studenti passivi e rassegnati ad un futuro di precarietà e sfruttamento. È una lezione anche per noi universitari che ci battiamo per il diritto allo studio, contro i tirocini non retribuiti, contro la meritocrazia ed una cultura accademica sempre più ideologica e repressiva. Siamo certi che i cattivi studenti e studentesse del Galileo sapranno continuare ed estendere la lotta anche dopo l’occupazione e noi saremo sempre al loro fianco.

Ecco il comunicato:

Oggi abbiamo vinto.
Dopo queste intense settimane di lotta ecco la prima vera vittoria per gli studenti del Galileo, eccola qui, chiara, su carta, reale.
Grazie a questa occupazione siamo riusciti ad ottenere risultati, in parte, mai nemmeno sperati! Ovvio è che ci adopereremo perchè ciò che è scritto su questo foglio diventi reale e rispettato in tutto e per tutto.
Abbiamo ottenuto che:
-L’aula Autogestita, che sarà l’aula che prima era adibita allo spogliatoio delle ragazze al piano terra(quella che abbiamo addobbato in questi giorni), sia concessa con alcuni firmatari e che la responsabilità non ricada solamente su quest’ultimi. E si potrà rimanere sempre in autogestita dopo la scuola, anche per mangiare.
-Le famose “bacheche degli studenti” che saranno finalmente disponibili in luogo da destinarsi.
-Dopo tante proteste da parte sia dagli studenti di terza che dal collettivo, la preside ha dichiarato che non farà mai più alcun progetto Scuola-Lavoro con “L’incubatore di imprese” posto dove si tendeva molto a cercar di formare nuovi piccoli manager, che a fare altro,
Stasera invitiamo tutti all’ultima serata al Galileo occupato per festeggiare i risultati ottenuti, anche quei nostri compagni di scuola che ci hanno detto che occupare non serviva a nulla!
SOLO LA LOTTA PAGA

14721695_709482689198861_8241209563301684963_n