colpolMARTEDI 1 MARZO AL POLO DI NOVOLI

● H: 12 PRANZO SOCIALE a base di hot-dog
E SE PORTI UN MANUALE CHE HAI USATO E NON TI SERVE, MANGI GRATIS!!!

saranno disponibili in .pdf i LIBRI DEL PRIMO E DEL SECONDO SEMESTRE DI SCIENZE POLITICHE e SECI!

● SE NON PUOI VENIRE PASSA IN COLLETTIVO!
(Aula Bruno Fanciullacci, porta rossa Edificio D5)

 


Che cos’è “LIBREREMO”? Perchè lo facciamo?
Abbiamo scelto di mettere in condivisione proprio i libri di testo perchè i primi ad essere colpiti dal controllo della cultura da parte di SIAE, governo e multinazionali, sono la gran parte degli studenti che, considerati gli alti costi che hanno attualmente i libri, non possono affrontare spese eccessive, costretti già a fare i conti con affitti elevati, mancanza di strutture, carenza di servizi e borse di studio, ecc…
Ma LIBREREMO non è un semplice “servizio” di distribuzione gratuita di testi universitari! E’ sì una forma di protesta contro il caro libri ma anche contro le restrittive leggi sui diritti di proprietà intellettuale, a favore della libera circolazione della cultura.
I diritti di proprietà intellettuale (che siano brevetti o copyright) sono da sempre – e sopratutto oggi – grosse fonti di profitto per multinazionali e grandi gruppi economici, che pur di tutelare i loro guadagni sono disposti a privatizzare le idee e tagliare fuori dalla cultura e dallo sviluppo la stragrande maggioranza delle persone. Inoltre impedire l’accesso ai saperi, reprimere i contenuti culturali dal carattere emancipatorio e proporre solo contenuti inoffensivi o di intrattenimento sono da sempre i mezzi del capitale per garantirsi un controllo massiccio sulle classi sociali subalterne.
Proprio per reagire a tale situazione, senza stare ad aspettare nulla dall’alto, invitiamo tutti a far circolare il più possibile i libri. Il progetto prosegue solo grazie alla libera iniziativa di collettivi e di singoli individui, è indipendente da qualunque organizzazione, non è a scopo di lucro (è tutto gratis) e chiunque può partecipare: LIBREREMO è un progetto politico-culturale autogestito.